[email protected]        (+39) 347 933 49 13

  [email protected]        (+39) 347 933 49 13

Alcuni semplici trucchi per velocizzare Lightroom

Scritto da Daniele

|   

23 Ottobre 2015

Tempo di lettura: 4 min

Iscriviti alla newsletter per non perderti nessuno dei contenuti che pubblicheremo in futuro!

Dopo il recente aggiornamento a Lightroom CC 2015.2.1/Lightroom 6.2.1 molti utenti hanno riscontrato un generale rallentamento del programma. Vediamo insieme alcuni semplici trucchi per velocizzare Lightroom.

Il recente aggiornamento di Aodbe Lightroom alla versione CC 2015.2.1/6.2.1 ha porta in dote non solo la controversa nuova interfaccia per l’importazione delle immagini nel catalogo (qui il nostro articolo), ma anche numerosi crash improvvisi del programma ed un generale rallentamento delle operazioni nel modulo di sviluppo.

In questo articolo, troverete alcuni semplici trucchi ed accorgimenti per velocizzare Lightroom.

Resettare le impostazioni di Lightroom

Soprattutto se avete aggiornato più volte Lightroom senza reinstallarlo ex novo, può capitare che nel file delle impostazioni di Lightroom possano trovarsi delle impostazioni contrastanti tra di loro. Per questo motivo, la prima cosa che vi suggeriamo è di resettare le impostazioni di Lightroom. Per farlo è sufficiente tenere premuto SHIFT + OPTION su Mac oppure SHIFT + ALT su Win al lancio di Lightroom e cliccare su Reimposta Preferenze nella finestra che compare.

velocizzare-lightroom-ripristinare-impostazioni-studio-infocus-fotografo-professionista-roma-corso-di-fotografia-roma

Nel ripristinare le preferenze di Lightroom, tenete presente che perderete le vostre preferenze, quindi fate attenzione all’eventuale necessità di specificarne di nuove. Nel mio caso, ad esempio, ho dovuto reimpostare le preferenze per l’editing esterno in Photoshop – tipo di file, risoluzione, compressione e spazio colore. Se volete sapere come fare per far lavorare Lightroom e Photoshop insieme, in questo articolo trovate tutte le informazioni necessarie.

Disabilitare l’accelerazione grafica

Con l’introduzione di Lightroom CC 2015 e Lightroom 6, ha visto la comparsa la possibilità di utilizzare l’accelerazione grafica per eseguire alcuni compiti nel modulo Sviluppo di Lightroom. Si tratta di una tecnologia che consente di utilizzare il processore grafico del nostro computer per svolgere in maniera molto rapida ed efficiente parte dei calcoli necessari ad applicare gli effetti che si trovano nel modulo Sviluppo. L’uso della accelerazione grafica può portare ad un beneficio su alcune delle operazioni effettuate nel modulo Sviluppo solo a macchine relativamente recenti dotate di un processore grafico performante. Nel caso abbiate un computer un po’ datato, anche se rientrasse tra quelli supportati dall’accelerazione hardware, vi suggeriamo di disabilitare tale funzione. Questo consentirà di eliminare il costo aggiuntivo legato allo smistamento delle operazioni da compiere dal processore alla scheda grafica che, spesso, può rappresentare un aggravio maggiore del guadagno che si potrebbe ottenere grazie alla accelerazione grafica su computer piuttosto datati. Ad esempio, nel nostro studio abbiamo un vecchio MacBook Pro 15 pollici del 2008 che, almeno sulla carta, supporta l’accelerazione grafica in Lightroom. Attivata tale opzione abbiamo riscontrato un generale rallentamento non solo nel modulo sviluppo, ma anche in quello Libreria che è scomparso totalmente disattivando l’accelerazione hardware. Per disattivare questa opzione, aprite le preferenze di Lightroom premendo COMMAND + , su Mac oppure CONTROL + , su Windows oppure andate su File -> Preferenze su Mac oppure su Modifica -> Preferenze su Windows, selezionate il pannello Prestazioni e, se presente, togliete la spunta da Usa processore grafico.

come-velocizzare-lightroom-studio-infocus-roma-fotografo-professionista-roma-corso-di-fotografia-roma-2

come-velocizzare-lightroom-studio-infocus-roma-fotografo-professionista-roma-corso-di-fotografia-roma-3

Utilizzare le Anteprime Avanzate

Le anteprima avanzate hanno portato un cambiamento epocale nel modo di utilizzare Lightroom in mobilità. Grazie ad esse, infatti, è divenuto possibile lavorare nel modulo di sviluppo anche quando i file RAW originali non sono disponibili, ad esempio quando non abbiamo con noi l’HD esterno con il nostro archivio fotografico. Il modo in cui le anteprime avanzate funzionano prevede la creazione di file che occupano tra il 2% e il 5% del RAW originale e su cui si può lavorare nel modulo di sviluppo. Una volta che i files originali vengono ricollegati al computer, i cambiamenti effettuati sulle anteprime avanzate vengono automaticamente sincronizzati da Lightroom ed è come aver lavorato sui file originali. Il fatto che le anteprima avanzate siano così molto più piccole rispetto ai file originali permette a Lightroom di maneggiare una quantità di informazioni molto minore e, quindi, di eseguire gli stessi compiti in maniera molto più veloce.

velocizzare-lightroom-usando-le-anteprime-avanzate-studio-infocus-fotografo-professionista-roma-corsi-di-fotografia-roma

Potete generare le anteprime avanzate direttamente in fase di importazione oppure selezionando le immagini nel modulo libreria e scegliendo Libreria -> Anteprime -> Crea Anteprime Avanzate

velocizzare-lightroom-usando-le-anteprime-avanzate-studio-infocus-fotografo-professionista-roma-corsi-di-fotografia-roma-2

Nell’utilizzare le anteprime avanzate, però, tenete bene a mente che si tratta pur sempre di anteprime e che non è possibile utilizzarle per alcune operazioni come, ad esempio, creare panorami ed HDR direttamente in Lightroom oppure passare il file a Photoshop.

Per queste operazioni, è necessario utilizzare i file originali.

Ottimizzazione del catalogo

Il catalogo di Lightroom altro non è che un grande database relazionale che, con il tempo, può diventare disorganizzato soprattutto se contiene numerose immagini al suo interno. Per cercare di velocizzare Lightroom e renderlo più reattivo è importante periodicamente procedere alla ottimizzazione del catalogo. Per eseguire tale operazione, è sufficiente andare sul menù File -> Ottimizza Catalogo… e scegliere il pulsante Ottimizza. L’operazione, specie se è la prima volta che la si esegue e se il catalogo è molto ricco, può richiedere diversi minuti.

Se avete impostato Lightroom per la realizzazione automatica del backup del catalogo, potrete anche automatizzare l’ottimizzazione del catalogo e la verifica della sua integrità ad ogni esecuzione del backup.

Con questi semplici suggerimenti, potrete velocizzare Lightroom significativamente, riducendo così la frequenza di male parole indirizzate a Lightroom e ad Adobe durante l’utilizzo di questo potentissimo strumento.


E voi avete riscontrato rallentamenti o instabilità a seguito dell’ultimo aggiornamento di Lightroom? Avete altri suggerimenti per far tornare reattivo? Fatecelo sapere lasciando un commento qui in basso oppure mettendo “Mi piace” alla nostra pagina Facebook e partecipando alla discussione sulla nostra bacheca!

Alla prossima e ricordate sempre di… Rimanere inFocus!!!

Ti potrebbe interessare anche…

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments