Chi Siamo

Daniele, ingegnere astronautico esperto di astrodinamica e traiettorie interplanetarie, ha lavorato per 4 anni all’estero presso l’Agenzia Spaziale Tedesca occupandosi del controllo di assetto e di traiettoria di una vela solare e dello sviluppo del relativo simulatore. L’amore per l’Italia lo ha riportato nel nostro paese all’inizio del 2012, quando ha deciso di coltivare a livello professionistico l’altra grande passione che lo accompagna fin dall’infanzia: la fotografia.

Nel lontano 1997 inizia la sua avventura fotografica con una Canon EOS 5000 a pellicola, che lo accompagna fino al salto nel mondo digitale avvenuto nel 2010 con una Canon EOS 550D. Scatto dopo scatto, ha aggiornato e perfezionato le tecniche fotografiche dell’era digitale, diventando al tempo stesso un profondo conoscitore dello sviluppo digitale in camera chiara e dell’elaborazione digitale. I suoi maestri sono figure storiche della fotografia come Sebastiao Salgado, Henry Cartier-Bresson, Paolo Pellegrin e Hansel Adams, ma cerca di imparare anche da artisti contemporanei come Chase Jarvis, Peter Hurley e Joel Grime.
Grazie alla padronanza dell’inglese e del tedesco è riuscito a combinare la fotografia con il desiderio di esplorare il mondo e conoscere culture diverse. Questo lo ha portato a sviluppare un forte interesse per i volti, facendo diventare la fotografia ritrattistica il suo secondo amore fotografico.

“Davanti all’obiettivo non c’è un solo un soggetto ma una storia da raccontare” è il suo motto e l’attenzione a mantenere il focus sulla storia piuttosto che sulla tecnica realizzativa di una immagine ha guidato anche la scelta del nome dello studio.

Che sia un reportage di viaggio, un book fotografico, un servizio di moda o una cerimonia, spazio luce e colori sono gli strumenti che utilizza per raccontare al mondo cosa vede attraverso il mirino.

logo_neg_associazione_fotografi_per_soci_grande

Maria Teresa, laureata in Psicologia e iscritta all’Ordine degli Psicologi, è una libera professionista esperta di ricerca sociale, formazione e consulenza organizzativa.

Ha una forte passione per il Terzo Settore, all’interno del quale collabora da oltre 6 anni e sul quale può vantare una conoscenza a 360° con particolari competenze di orientamento, comunicazione sociale, fund raising e progettazione. Socio fondatore nel 2008 dell’associazione PSI.P.A. – Psicologi Professiosti Associati – dove si è occupata di sviluppare progetti di formazione per il personale scolastico e per gli alunni e di organizzare diversi laboratori culturali dedicati principalmente ai giovani e agli stranieri. Ha collaborato e collabora tuttora con diverse riviste e diverse associazioni per l’organizzazione di eventi e percorsi di formazione. Ha all’attivo anche diverse attività in ambito accademico nei settori della comunicazione d’impresa, della formazione aziendale e della comunicazione pubblicitaria.

Mette le sue competenze organizzative e le attitudini comunicative al servizio dello studio promuovendone le attività e sensibilizzandone il portfolio in coerenza con le esigenze del cliente, forte del suo motto ” La comunicazione è l’essenza di ogni relazione e saper comunicare è una forma d’arte che deve essere coltivata”.

 

 

Alessandro inizia la sua carriera nel mondo delle produzioni video come operatore per network internazionali quali SBS Australia, CBC Canada, APT New York ed altri. Dal 96 inizia entra nel mondo delle EPK – Electronic Press Kit – dove si occupa di tutto ciò che riguarda la comunicazione televisiva nel mondo del cinema, lavorando in importanti produzioni come “Un tè con Mussolini” di Zeffirelli e “U-571” di Jonathan Mostov.

Nel 2000, a Londra, segue un corso di Lighting Cameraman iniziando la sua carriera di direttore della fotografia nei festival del cinema di Cannes e Venezia allestendo l’illuminazione delle Press Junket, ovvero i set video per le presentazioni ufficiali dei maggiori film in concorso, illuminando attori del calibro di Sean Connery, Sophia Loren, Brad Pitt e molti altri.

Nel 2004 Fonda la Giale Produzioni S.r.l. specializzandosi in documentari e format Tv e nel 2013 realizza la fotografia del film documentario “Giuseppe Tornatore, ogni film un’opera“, vincitore del Nastro D’Argento 2013 come migliore film sul cinema.

 

 

 

 

 

Lo Studio Fotografico inFocus ringrazia Stefano Petrivelli per la realizzazione del logo.