coelux-copertina-studio-infocus-fotografo-roma-comunicazione-advertising

Si sa, ciò di cui ciascun fotografo è alla costante ricerca è la luce. Per questo motivo, oggi vi parliamo di un progetto molto innovativo che ha al suo cuore proprio questo: la luce.

Poche volte capita di assistere a qualcosa di veramente rivoluzionario. Ancora meno spesso, una innovazione di grande portata proviene dalla nostra Italia.

coelux-lighting-illuminazione-naturale-artificiale-studio-infocus-2

E’, invece, il caso di CoeLux , una startup tecnologica italiana fondata dal Prof. Paolo Di Trapani dell’Università dell’Insubria di Como e che ha al proprio nucleo la realizzazione di luce naturale artificiale. Ne parliamo perché, come sa bene chi ci segue tramite il nostro blog o la nostra pagina Facebook, in quanto fotografi ci consideriamo artigiani della luce.

Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

CoeLux è una soluzione per l’illuminazione diversa da qualsiasi altra cosa possiamo aver visto sul mercato. Essenzialmente, esso da la possibilità di riprodurre in maniera molto fedele e realistica l’illuminazione naturale del Sole in maniera artificale. Da quello che vedete nelle immagini allegate, CoeLux sembra riuscire a farlo in maniera eccellente grazie al particolare meccanismo che mira a replicare l’effetto sulla luce dell’atmosfera e del particolato in sospensione e che, in natura, determina il bellissimo colore azzurro del nostro cielo.

coelux-lighting-illuminazione-naturale-artificiale-studio-infocus-1

 

coelux-lighting-illuminazione-naturale-artificiale-studio-infocus-3

Alla base di CoeLux, infatti, non c’è un sistema di proiezione o semplicemente una sorgente luminosa di dimensioni molto grandi, come si sarebbe erroneamente portati a pensare. Il problema principale che i creatori di CoeLux si sono trovati ad affrontare è insito nel fatto che l’atmosfera attraversata dalla luce naturale ha uno spessore di diverse decine di kilometri, mentre le dimensioni di CoeLux non superano i pochi millimetri di spessore. Questo problema, apparentemente insormontabile, è stato risolto facendo ricorso a particolari nano-tecnologie, che hanno consentito di riprodurre una illuminazione realistica grazie ad un fenomeno noto come Scattering di Reyleigh responsabile del colore azzurro del nostro cielo.

coelux-lighting-illuminazione-naturale-artificiale-studio-infocus-4

 

coelux-lighting-illuminazione-naturale-artificiale-studio-infocus-5

Il risultato è così sorprendentemente realistico e diverso da qualsiasi cosa si sia vista fino ad ora da aprire innumerevoli scenari di utilizzo. Per noi fotografi è un sogno che si realizza avere a portata di mano una sorgente di luce naturale a nostra completa disposizione in studio di giorno, di notte, con la pioggia, in una giornata nuvolosa…

coelux-lighting-illuminazione-naturale-artificiale-studio-infocus-7

Ma le implicazioni sono importantissime anche in settori profondamente diversi dalla fotografia. Pensiamo ad esempio all’arredamento di interni o a tutte quelle condizioni di lavoro – fabbriche, uffici senza finestre, seminterrati – in cui non si ha accesso alla luce solare diretta e che, invece, potrebbero beneficiare di una soluzione come Coelux. D’altronde, è risaputo che la luce solare ha un effetto positivo sulla psiche umana, favorendo il buonumore e migliorando le condizioni di lavoro e vita. A beneficiare di una tale soluzione, quindi, non sarebbe solamente la nostra fotografia, ma anche e soprattutto la qualità della nostra vita.

La tecnologie dietro Coelux è ancora in uno stato embrionale, ma l’intero mondo dell’illuminazione è in fermento perché potrebbe rappresentare una rivoluzione importante nel modo in cui gli ambienti vengono illuminati. Coelux, infatti, sta vincendo premi e riconoscimenti in tutto il mondo, incluso il prestigioso Lux Awards 2014.

coelux-lighting-illuminazione-naturale-artificiale-studio-infocus-6

Ma quando potremo installare Coelux nei nostri studi e nelle nostre abitazioni? Per il momento è ancora una tecnologia estremamente costosa. Si parla, infatti, di circa 60.000€ per il sistema e ulteriori 7.500€ per l’installazione. Non proprio alla portata di tutti, ma la speranza è che il progresso tecnologico possa rendere questa soluzione più accessibile ed alla portata di tutti. D’altronde, chi non vorrebbe un bel sole primaverile sempre a disposizione o una golden-hour che duri tutto un pomeriggio?

Per vedere CoeLux in azione, cliccate sul video qui in basso e preparatevi a farvi stupire.

E voi cosa ne pensate? Credete anche voi che Coelux possa rivoluzionare il mondo della fotografia in studio e il modo in cui illuminiamo le nostre case? Fatecelo sapere lasciando un commento qui in basso oppure mettendo “Mi piace” alla nostra pagina Facebook e partecipando alla discussione sulla nostra bacheca.

Se non volete perdere nessuno dei nostri articoli e rimanere sempre aggiornati sulle nostre iniziative e promozioni, iscrivetevi alla nostra newsletter compilando il modulo in alto a sinistra su questa pagina.

Alla prossima e ricordate di… Rimanere inFocus!!!

 

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita per non perdere nessuno dei nostri articoli e per essere subito informato di tutte le nostre attività e delle promozioni in corso!

*Detestiamo lo spam come te e, per questo, proteggiamo attentamente i tuoi dati.

About the author

Daniele

Daniele, da sempre appassionato di fotografia e di tutto ciò che vola, insegue le sue passioni conseguendo una laurea in ingegneria astronautica ed esplorando sempre più a fondo l'universo fisico e quello fotografico, sperimentando e raccontando il mondo come lo vede attraverso la sua macchina fotografica.

  • Come fotografare l’eclissi di Sole parziale del 20 Marzo 2015
    Come fotografare l’eclissi di Sole parziale del 20 Marzo 2015
  • Disponibile Adobe Lightroom Mobile gratis su App Store
    Disponibile Adobe Lightroom Mobile gratis su App Store
  • La nuova Nikon D4s in arrivo il 25 Febbraio
    La nuova Nikon D4s in arrivo il 25 Febbraio