Questo estratto di un discorso del filosofo britannico Alan Watts è un monito all’ascolto della propria voce interiore, dei desideri più radicati che abbiamo in noi. La dedizione nel cercare di realizzare la propria creatività e la completa fiducia che seguendo la propria indole si può riuscire a vivere una vita piena, completa ed appagante è il messaggio (e l’augurio) che viene trasmesso a tutti noi. Il vivere una vita misera è un diritto di tutti, ma la ricerca della felicità è un dovere verso noi stessi.

Questo video rappresenta una dichiarazione di intenti che ciascuno di noi dovrebbe sempre tenere a mente. Per questo motivo rappresenta anche un buon inizio per inaugurare questo blog.

Per chi non avesse dimestichezza con l’inglese, dopo il video è presente la trascrizione del passaggio principale dell’audio in lingua originale e la traduzione in italiano.

Buon ascolto e ricordate di… Rimanere inFocus!

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=8nif01WZ9aI

Il testo originale:

“So I always ask the question: What would you like to do if money were no object? How would you really enjoy spending your life? Well, it’s so amazing, as result of our kind of educational system, crowds of students say “Well, we’d like to be painters, we’d like to be poets, we’d like to be writers. But as everybody knows you can’t earn any money that way!” Another person says “Well I’d like to live an out-of-door’s life and ride horses.” I said “You wanna teach in a riding school?”

Let’s go through with it. What do you want to do? When we finally got down to something which the individual says he really wants to do I will say to him ‘You do that! And… forget the money!’ Because if you say that getting the money is the most important thing you will spend your life completely wasting your time! You’ll be doing things you don’t like doing in order to go on living – that is to go on doing things you don’t like doing! Which is stupid! Better to have a short life that is full of which you like doing then a long life spent in a miserable way. And after all, if you do really like what you are doing – it doesn’t really matter what it is – you can eventually become a master of it. It’s the only way of becoming the master of something, to be really with it. And then you will be able to get a good fee for whatever it is. So don’t worry too much, somebody is interested in everything. Anything you can be interested in, you’ll find others who are.

But it’s absolutely stupid to spend your time doing things you don’t like in order to go on spending things you don’t like, doing things you don’t like and to teach our children to follow the same track. See, what we are doing is we are bringing up children and educating to live the same sort of lifes we are living. In order they may justify themselves and find satisfaction in life by bringing up their children to bring up their children to do the same thing. So it’s all retch and no vomit – it never gets there! And so therefore it’s so important to consider this question:

What do I desire?

La traduzione in italiano del testo:

“Quindi, faccio sempre questa domanda: Cosa ti piacerebbe fare, se il denaro non fosse un obiettivo? Come ti piacerebbe veramente spendere il tuo tempo? Beh, è così sorprendente, come risultato del nostro sistema educativo, molti studenti dicono “Beh, ci piacerebbe essere pittori, ci piacerebbe essere poeti, ci piacerebbe essere scrittori. Ma come tutti sanno non si guadagna nulla in questa maniera!” Un altro dice: “Beh, vorrei vivere una vita a contatto con la natura e cavalcare cavalli…”. Io ho risposto: “Vuoi insegnare in una scuola di equitazione?”.

Analizziamo la cosa. Cosa vuoi realmente fare? Quando finalmente arriviamo a qualcosa che l’individuo dice di realmente fare, io dico: “Fallo! E…dimenticati del denaro!”. Perché se dici che accumulare denaro è la cosa più importante, allora vivrai la tua vita sprecando il tuo tempo. Farai cose che non ti piacerà fare per continuare a vivere – cioè continuare a fare cose che non ti piace fare. E questo è stupido! Meglio avere un vita breve che sia piena di cose che ti piace fare piuttoste che una vita lunga vissuta in maniera miserabile. E dopo tutto, se veramente ami ciò che stai facendo – non importa cosa sia – alla fine ne diventerai esperto. E potrai richiedere una buona parcella. Quindi non preoccuparti troppo, c’è sempre qualcuno interessato in qualcosa. Di qualsiasi cosa tu possa essere interessato, troverai altri che lo sono.

Ma è assolutamente stupido vivere la propria vita facendo cose che non ti piaccioni al fine di comprare cose che non ti piacciono e fare cose che non ti piacciono, insegnando ai nostri figli a percorrere la stessa via. Vedi, quello che stiamo facendo e crescere ed educare i nostri figli a vivere lo stesso genere di vita che noi stiamo vivendo. Così che loro possano giustificare loro stessi e trovare soddisfazione nella vita crescendo figli che cresceranno figli facendo la stessa cosa. Quindi è un circolo vizioso che non porta da nessuna parte. Per questo è così importante cosiderare la domanda:

Cosa desidero veramente?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita per non perdere nessuno dei nostri articoli e per essere subito informato di tutte le nostre attività e delle promozioni in corso!

*Detestiamo lo spam come te e, per questo, proteggiamo attentamente i tuoi dati.

About the author

Daniele

Daniele, da sempre appassionato di fotografia e di tutto ciò che vola, insegue le sue passioni conseguendo una laurea in ingegneria astronautica ed esplorando sempre più a fondo l'universo fisico e quello fotografico, sperimentando e raccontando il mondo come lo vede attraverso la sua macchina fotografica.