Siamo lieti di annunciare che, in qualità di fotografi ufficiali, saremo presenti all’evento ecosostenibile e solidale “Resti…a pranzo?” che si terrà Domenica 14 aprile 2013 a Roma in Via Eurialo dal civico 102 in poi ed organizzato dalla Gelateria Splash di Roma. Ci occuperemo di documentare la giornata e la partecipazione all’evento con foto e video che saranno poi distribuiti tramite il nostro sito e quello dell’organizzatore.

Resti a pranzo?

Di seguito, una descrizione dell’evento per capire meglio l’organizzazione della giornata e lo spirito con cui è stata organizzata. Accorrete numerosi!!!

“Domenica 14 aprile 2013 a Roma in Via Eurialo dal civico 102 in poi, sulla strada, presso la Gelateria Splash, si svolgerà un pranzo ecosostenibile & solidale.
Il ricavato dell’evento sarà dedicato alla campagna “+Diritti, niente sconti”promossa dal Forum SAD; Si tratta di una campagna innovativa nata con l’obiettivo di unire Associazioni ed esercenti e raccogliere fondi dedicati a 9 progetti concreti a favore delle popolazioni più povere di Asia, Africa ed America Latina.
L’attenzione ai temi green e ad un’alimentazione sana rappresentano oggi delle tematiche di forte attualità; in tale contesto l’iniziativa “RESTI”… A PRANZO? rappresenta un momento di riflessione sull’uso improprio del cibo, soprattutto nella sua distruzione dopo la data di scadenza proponendosi di guidare il consumatore verso una maggiore consapevolezza nell’acquisto.
Per realizzare questo progetto è stato determinante il contributo sia della Grande Distribuzione sia di associazioni o singoli che hanno accolto l’idea donando prodotti, alimentari e non per dar loro nuova vita.
Il progetto vuole infatti promuovere la ridistribuzione alimentare per una nuova economia del benessere, capace di considerare risorsa ciò che per i più è considerato spreco.
La Gelateria Splash, esistente nel quartiere da 18 anni non è nuova ad iniziative che toccano problematiche sociali ed ecosostenibili, e la Scuola TUCHEF, scuola specializzata nella formazione professionale del settore alberghiero, unica nel territorio riconosciuta dalla Regione Lazio sotto il patrocinio dell’Ente Formativo IAL ROMA e LAZIO, con il patrocinio e il sostegno del IX MUNICIPIO Roma Capitale, inventeranno un pranzo a impatto zero. Gli ingredienti dei piatti saranno alimenti a scadenza ravvicinata forniti dal supermercato Simply che ha aderito al progetto.
La fornitura dei prodotti di frutta e verdura è a cura dell’Azienda agricola biologica Carpineti Fabrizio di Cori, che aderisce al Gruppo Acquisto Solidale a km.0 e delle frutterie intorno alla gelateria.
Stoviglie, tovagliette, bicchieri e altro materiale saranno in materiale biodegradabile forniti dalla ditta ALTER ECO IMPATTO ZERO. Il servizio al tavolo sarà eseguito dagli studenti stagisti dell’Istituto Alberghiero “TOR CARBONE” mentre le fotografie saranno di competenza dei professionisti dello Studio InFOCUS.
Noi di CUBO TRE saremo presenti all’evento perché riteniamo che iniziative come questa capaci di coniugare i valori dell’eco-sostenibilità e quelli più puri del sociale siano da appoggiare e sostenere ed invitiamo anche voi a fare lo stesso.
Per maggiori informazioni sui costi e sulle modalità di svolgimento vi invitiamo a contattare direttamente la gelateria SPLASH www.gelateriasplash.it
PS: Poiché nessuno ha fornito le posate, tutti i partecipanti sono invitati a portare coltello, forchetta, cucchiaio e cucchiaino, si eviterà in questo modo di sprecare acqua e detersivo.”

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita per non perdere nessuno dei nostri articoli e per essere subito informato di tutte le nostre attività e delle promozioni in corso!

*Detestiamo lo spam come te e, per questo, proteggiamo attentamente i tuoi dati.

About the author

Daniele

Daniele, da sempre appassionato di fotografia e di tutto ciò che vola, insegue le sue passioni conseguendo una laurea in ingegneria astronautica ed esplorando sempre più a fondo l'universo fisico e quello fotografico, sperimentando e raccontando il mondo come lo vede attraverso la sua macchina fotografica.